Correva l’anno 1978

Ritorna a La Maddalena l’Ammiragliato della Marina (Marisardegna, comandante è l’Ammiraglio di Div. Romualdo Balzano, maddalenino) e viene fondata da don Nicolò Addis, Radio Tele Arcielago, pima come radio-televisione cattolica, attualmente ancora in onda come Radio, e ha come direttore il dott. Claudio Ronchi.

18 marzo

Due giovanissimi marinai della Gilmore vengono arrestati per furto. Hanno rubato la macchina di un maddalenino e sono stati sorpresi mentre la spingevano verso una scarpata.

9 aprile

Castelsardo – Maddalena 2-1
Castelsardo: Salvatore Palmas, Franco Lorenzoni, Luigi Pinna, Salvatore Oggiano, Giovanni Vigliaroni, Luigi Bajslak, Aldo Puxeddu, Donato Arru, Antonello Capula, Giuseppe Palmas (Angelo Arca), Antonio Santoni. All. Martino Zaccheddu.
Maddalena: Ubaldo Picotti, Tonino Muzzu, Bruno Arrica, Tonino Arrica, Paolo Arrica, Walter Plumitallo, Ciro Misiano, Mario Murri, Sandro Acciaro, Nino Catuogno, Giagheddu. All. Nino Catuogno.
Reti: 10′ Ciro Misiano, 25′ Antonello Capula, 80′ Antonello Capula.

1 maggio

Cambia la denominazione delle Scuole Sottufficiali, la denominazione di Gruppo Scuole C.E.M.M. mutò in quella di “Scuola Allievi Sottufficiali M.M.”. Nel 1980 con la chiusura della “Caserma Faravelli” si stabilì definitivamente, con notevoli ampliamenti, nell’attuale sito, gloriosa sede della “Caserma Regia Marina”, iniziando un programma di riorganizzazione interna. Nel 1982 è stata assunta la denominazione di “Scuola Sottufficiali Marina Militare”, articolata sugli elementi formativi “Direzione Corsi Sottufficiali”, “Direzione Corsi Allievi” e “Direzione Studi”. Nel 1999 la Direzione Corsi Allievi è stata ridenominata Direzione Scuola Operatori e la Direzione Corsi Sottufficiali ha assunto la denominazione di “Direzione Corsi Marescialli”. Negli ultimi anni la Scuola ha subito infine varie riorganizzazioni interne, legate alle mutate esigenze di formazione del personale della Forza Armata ed alle concomitanti riorganizzazioni dei Comandi presenti a La Maddalena. Attualmente è articolata su una “Direzione Studi” e due “Direzioni Corsi” (Corsi Operatori e Corsi Speciali), affiancate dai diversi Servizi che si occupano del necessario supporto tecnico, logistico ed Amministrativo esteso a tutti i Comandi presenti.

9 maggio

Manifestazione unitaria di partiti e sindacati in protesta per la morte di Aldo Moro rivendicata dalle Brigate Rosse.

19 maggio

Il Comando Marina italiano di La Maddalena afferma, in un lettera al Sindaco, che a S. Stefano non sono stati sbarcati missili a testata nucleare.

8 luglio

Tossicomane e spacciatore sassarese viene arrestato per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. E’ sospettato di essere uno dei fornitori dei militari della base di S. Stefano.

14 luglio

Una bimba di 5 anni di La Maddalena accoltellata alla gola da un giovane americano della base di S. Stefano. Il militare viene arrestato mentre cerca di imbarcarsi per prendere servizio sulla Gilmore.

18 luglio

Riunito il Consiglio Comunale di La Maddalena. Il Sindaco si rifiuta di discutere il caso della aggressione della piccola da parte di un militare americano. La richiesta dell’opposizione sarebbe pervenuta “fuori tempo massimo”. Legge però il testo di una sua lettera di esecrazione inviata al Comandante della base americana in cui chiede una preventiva selezione del personale da destinare sulla Gilmore ed una costante vigilanza sul comportamento del personale americano.

25 luglio

Il Corriere della Sera, in un articolo firmato da Gianfranco Ballardin, rivela che i dati della radioattività nell’arcipelago maddalenino nei mesi da luglio ad ottobre dello scorso 1977 hanno registrato un brusco aumento. Nelle acque acque di La Maddalena sarebbero state trovate tracce anche di cobalto 58 e di cobalto 60, come di radio-nichel, di radio-zinco e di radio-ferro.

5 agosto

Secondo il Presidente del CNEN il brusco aumento di radioattività nelle acque dell’arcipelago maddalenino, per quel periodo oggetto delle rivelazioni del Corriere della Sera, sarebbe stato riscontrato anche in altre località e sarebbe attribuibile alle ricadute delle esplosioni nucleari in atmosfera effettuate dalla Cina.

9 agosto

Arrestati due spacciatori di droga a La Maddalena. Uno di essi è stato trovato in possesso di 45 pastiglie di LSD e di cocaina.

17 agosto

Arrestati altri quattro spacciatori di droga a La Maddalena.

18 agosto

Alle tre del mattino, nel tratto di mare che separa l’Isola di Cavallo da Lavezzi, Vittorio Emanuele di Savoia si rende protagonista di una triste vicenda: il principe, sotto gli effetti dell’alcool, è sullo yacht del miliardario Nicky Pende, reo a suo giudizio di avergli sottratto un canotto (uno dei due tender del suo panfilo). Ha in mano una carabina Winchester M1 per la caccia agli elefanti con 31 pallottole nel caricatore. Per spaventare Pende, Vittorio Emanuele spara 2 colpi nella direzione del miliardario. Dietro, a poca distanza, nella cabina di una barca ancorata, sta dormendo Dirk Geerd Hamer, studente tedesco di 19 anni, figlio di Ryke Geerd Hamer (medico e teologo tedesco, fondatore della “nuova medicina germanica”). Uno dei colpi sparati raggiunge il giovane ad una coscia dopo aver trapassato la fiancata della barca, il ragazzo morirà dopo un’agonia di 111 giorni nel dicembre successivo. La battaglia legale tra le due famiglie finisce nel 1991. La corte francese assolve Vittorio Emanuele dalle accuse di omicidio e di omissione di soccorso, ma lo condanna a sei mesi con la condizionale per porto abusivo d’arma da fuoco.

2 settembre

Tre militari in servizio alla base americana tentano di acquistare in una farmacia di La Maddalena di un ingente quantitativo di medicinali a base di stupefacenti con ricette contraffatte.

8 settembre

Fa il suo esordio in pubblico la neo costituita banda musicale San Domenico Savio, da tutti conosciuta come la banda di Moneta (frazione di La Maddalena).

10 settembre

Due militari americani della base di S. Stefano che rientravano da Napoli, vengono arrestati per possesso di droga. I Carabinieri ritengono di aver assestato un duro colpo al traffico di droga anche “pesante” che vede protagonisti militari americani.

12 settembre

Altri tre arresti per traffico di droga a La Maddalena. Tra gli arrestati un altro maddalenino. Nella cronaca giornalistica che ne da notizia si afferma che altri tre militari americani sarebbero stati direttamente arrestati dalla “Shore Patrol”, la polizia militare americana.

21 settembre

Marinaio americano penetra nottetempo in un’abitazione privata a La Maddalena e, pistola alla mano, terrorizza una ragazza nella sua camera da letto. Il cronista rivela che un episodio analogo sarebbe stato denunciato due settimane or sono.

22 settembre

In due azioni separate i Carabinieri della Stazione di La Maddalena arrestano due militari americani e tre giovani maddalenini per detenzione di droga.

12 novembre

Castelsardo – Pol. Maddalena 2-3
Castelsardo: Martino Zaccheddu, Franco Lorenzoni, Luigi Pinna, Salvatore Oggiano, Angelo Arca, Luigi Bajslak, Antonello Capula, Pier Luigi Toniutto, Giuseppe Palmas, Giuseppe Pilleri, Gennaro Andolfi II. All. Martino Zaccheddu.
Maddalena: Giovanni Giannotti, Antonuccio Pedroni, Tonino Demarzo, Claudio Acciaro I, Angelo Pais, Nino Catuogno, Ciro Misiano, Mario Murri, Sandro Acciaro, Tore Varsi, Antonello Murri. All. Nino Catuogno.
Reti: 18′ Misiano, 30′ Mario Murri, 38′ Antonello Capula, 54′ Mario Murri, 84′ Antonello Capula.