Gaetano De Rosa

Gaetano De Rosa – Sottotenente di fanteria, caduto in Africa orientale nel 1938 combattendo contro la resistenza abissina, fu decorato di medaglia d’oro al V.M.

Ragioniere, militare (La Maddalena 1914 – Muriet Zuria Muhui, Africa Orientale Italiana, 1938). Sottotenente di fanteria, medaglia d’oro al V.M. alla memoria in A.O.I. Diplomato in ragioneria a Pola nel 1934, nel febbraio 1937 si arruolò volontario per l’Africa Orientale Italiana. Posto al comando di una compagnia di Ascari, partecipò per un anno e mezzo alle campagne di repressione della guerriglia abissina: nel giugno 1937 a Noarý` gli fu conferita la medaglia di bronzo al V.M., nel settembre 1937 gliene venne concessa una seconda e nel giugno dell’anno dopo gli veniva conferita quella d’argento («ferito ad una gamba rifiutava ogni soccorso»). Il 6 dicembre cadeva in combattimento. La motivazione della medaglia d’oro dice: «In nove ore di accanito e sanguinoso combattimento contro preponderanti forze nemiche, con prodigi di valore, alla testa del suo reparto, guidava gli uomini in ripetuti, violenti assalti e contrassalti all’arma bianca. Deciso a rompere la tenace resistenza avversaria, alimentata dal sopraggiungere continuo di ingenti forze, cosciente si offriva al sacrificio, lanciandosi deciso e solo inmezzo al nemico additando ai suoi, con l’ultimo gesto, la via della gloria. Fulgido esempio di coraggio e supremo sprezzo della vita».