Ghienti di Mari

Sèmu nati qui
Und’u scoddu incantatu
Sèmu nati qui
Semu “maddalenini”
Sèmu nati qui
Undi buffa u punenti
Sèmu nati qui
Sèmu nghienti di mari
Dùi veli bianchi
Und’e l’azzurru mari
E monda stèllì
Si specchiani in do mari
Duì piscadori so brusgiati da u soli
Ghienti di mari chi nun gh’anni timori.
Solu dui donni stanni in pinzeru
Pregani u Signori di falli turnà
E quanti stelli s’accendini in celu
Mentri a luna s’affaccia a guardà
Dui veli bianchi che sfrecciano u mari
Dui veli bianchi che affrontani i mari in tempesta
Semu ghienti di mari

Giovanni Abis

2 pensieri riguardo “Ghienti di Mari

I commenti sono chiusi