Ilvamaddalena – Bonorva 4-2

Promozione B 28° Gionata

34′ Marcos D’Amico, st 13′ Luca De Santis, 23′ Lucas Danieli Vaz, 25′ Mirco Mura, 34′ Marcos D’Amico, 36′ Stefano Pinna

Un’Ilvamaddalena splendida ed un ottimo ed irriducibile Bonorva regalano un pomeriggio di grande spettacolo al pubblico presente al Pietro Secci, che lascia le tribune con massima soddisfazione per la prestazione della sua squadra, la meritata vittoria, e dei gol bellissimi, scaturiti da giocate di categoria superiore, ma anche per l’eccellente prova di un 2001 ed un 2002 lanciati da titolari da Mister Nino Catuogno, ed il debutto assoluto del primo 2003 che si affaccia in prima squadra.
Esattamente il contrario di ciò che si poteva temere da una sfida di fine stagione, tra due squadre senza esigenze di classifica.
La partita è preceduta da un minuto di raccoglimento per la scomparsa del povero Ultras Nico Dejana, in memoria del quale il capitano dei Leoni Isolani depone un mazzo di fiori sotto la curva.
Ilvamaddalena in campo con un 4 4 2 che vede Ivan Viviani tra i pali, centrali difensivi Fabrizio Bellu ed Alessandro Carta, esterni bassi Mariano Canavessio a destra e Fabio Giorgi a sinistra, in mezzo al campo Musibau Oluwalogbon e capitan Andrea Arricca, sulle fasce Lucas Danieli Vaz a destra e Marco De Luca a sinistra, davanti Marcos D’Amico e Luca De Santis.
Mister Mario Fadda, “SuperMario” ai tempi della Torres, schiera l’ottimo portiere del 2000 Mulas, Pinna, Pilichi, Mazoni, Silvetti, l’argentino Manfredi, Mura, Faedda, il fuoriclasse Deriu, il dinamico Solinas e Spanu.
La partita è subito bella e vibrante, giocata a viso aperto dalle due squadre.
Si capisce subito che capitan Arricca è in giornata di grazia, e che i due baby Carta e De Luca non avvertono la minima emozione, e giocano alla grande.
Ma tutta la squadra è in giornata: attento Viviani tra i pali, impeccabili in linea difensiva Bellu, Canavessio e Giorgi, concreto e preciso Musibau, elegante e concreto Danieli, in palla e sempre pericolosa la coppia d’attacco De Santis e D’Amico.
Sulla testa di De Santis, ben servito da destra, la prima palla gol, ma è eccellente il riflesso di Mulas.
Risponde benissimo Viviani, ottimo su conclusione velenosa di Deriu.
Dopo la mezz’ora il primo gol, un imparabile colpo di testa D’Amico su cross da cineteca di Arricca.
Si va al riposo sull’uno a zero, preludio ad una ripresa spumeggiante, con ben cinque gol.
Subito, al terzo minuto, un perfetto assist di Canavessio per De Santis, che arriva bene sul pallone, ma alza sulla traversa da un metro.
Il nostro sette si riscatta alla grande al minuto 13, con un gol meraviglioso.
Supera tutta la difesa con un’azione strepitosa, che abbina tecnica e potenza, calcia superando Mulas un pallone che si stampa sul palo di sinistra, e si avventa di testa per il tap in vincente: standing ovation!
Tutti in piedi anche dieci minuti dopo, al 23′, con un perfetto recupero e rilancio di De Luca, che appoggia su Musibau, travolgente ed ubriacante sulla fascia sinistra, fino alla bandierina, dalla quale da partire un perfetto cross, messo dentro da Danieli con un preciso colpo di testa: che Ilva!!
Due minuti dopo, un indomito Bonorva reagisce, ed al 25′, dopo l’ingresso in campo di Christian Demeglio per Ledda, segna il gol del 3-1 con Mura, che ribatte in gol una miracolosa respinta sulla linea di Giorgi su precedente conclusione di Deriu.
Gli ospiti ci credono e cercano di riaprire la gara, ma al 34′ la chiude D’Amico, con un diagonale un metro dentro l’area, sul vertice destro, con Mulas stavolta non impeccabile.
Il buon Marcos non segnava da DUE mesi (10 febbraio a Oschiri), e segna due gol ai minuti 34 dei due tempi, e 34 diviso 2 fa 17, che è il numero dei suoi gol in stagione.
Non si attende il Bonorva, che trova il secondo gol al 36′, con una potente incornata di Pinna.
C’è ancora il tempo per l’ingresso in campo di Gabriele Lobrano, primo 2003 in prima squadra, per D’Amico, e di Matteo Manca per l’ottimo ed esausto Carta.
Grandissima Ilvamaddalena.
Riparte tra tre settimane, in campo con le due cenerentole, prima a Dorgali e poi a chiudere in casa con la Dorgalese.
Riusciremo finalmente, all’ultimo tentativo, a vincerne tre di fila?
Forza Leoni

Mauro Coppadoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.