Premessa di “Francesco Sanna Corda e la rivoluzione”

Lo speciale “Francesco Sanna Corda e la rivoluzione” ha lo scopo di mettere in luce le vicissitudini che culminarono a Santa Teresa Gallura il 13 giugno del 1802. Il protagonista è stato il sacerdote Francesco Sanna Corda, che insieme al notaio Francesco Cilocco, l’avvocato Gioacchino Mundula e altri protagonisti tentarono di pianificare una rivoluzione.
Per capire fino in fondo la motivazione che spinse il Parroco Sanna Corda a invadere la Gallura nel 1802, non si può prescindere dagli avvenimenti che interessarono la Sardegna negli anni precedenti, e in particolar modo, dai tumulti che infiammarono Cagliari a partire dal 1793 con l’invasione francese del suolo sardo e la cacciata dei Piemontesi nel 1794 culminate con il movimento guidato da Giovanni Maria Angioy nel 1795-96.
Lo speciale vuole essere quindi un excursus storico basato su attendibili fonti documentali nell’appassionante periodo storico più rivoluzionario della storia della Sardegna, ancora ferma al feudalesimo, retaggio spagnolo che nel resto della penisola italiana era stato superato da secoli e che manteneva l’Isola ancora più lontana da ciò che contemporaneamente stava accadendo in ambito internazionale.

Parzialmente tratto da “Le vicende Sanna Corda e l’assalto alla torre di Longonsardo”