Razzoli Ambiente

Razzoli Itinerari

Posizione geografica: lat. 41° 18’ N long. 09° 21’ E
Superficie: 1,67 kmq
Coste: 9,80 km
Altitudine max: 65 mt

Quest’isola, che presenta una forma allungata da sudest a nord-ovest, colpisce per la maestosità delle sue scogliere. Buona parte del territorio, infatti, è dominata dalla nuda roccia di granito rosa, mentre la vegetazione, generalmente bassa, è concentrata nel versante orientale.
Cala Lunga con gli Isolotti omonimi, Cala dei Morti, Cala Gni, Cala del Rosario, Cala dell’Acqua, Cala dell’Orto, Cala Prima, Cala Seconda, Cala della Noce, Cala Cappello, Ultima Cala e Cala Bove Marino fanno da cornice ad un paesaggio unico che lascia senza fiato.
Lungo la costa, le frastagliate pareti rocciose si riflettono nel mare, creando una policromia incantevole, difficile da dimenticare. Di grande impatto anche il faro, a nord dell’isola, che domina le Bocche di Bonifacio. A sudest troviamo il punto più alto di Razzoli, il Monte Cappello, con soli 65 mt di altezza. A differenza delle altre isole, qui le coste non hanno accumuli di sabbia degni di nota, ad eccezione delle due calette sabbiose e ciottolose della bella Cala Lunga, la spiaggia di Cala Cappello ed un altro piccolo arenile a nord. Da segnalare il caratteristico canale che separa Razzoli da Santa Maria, il Passo degli Asinelli, profondo poco meno di un metro e largo meno di cento. In materia di tutela ambientale, va ricordato che quest’ultimo punto geografico è il vertice di un triangolo di mare che ha come base il lato tra Cala dell’Acqua (Razzoli) e Cala Ghiarinaio (La Presa), dove vige il divieto di ancoraggio (vedere zonizzazione del Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena).

Fabio Presutti – Massimiliano Doneddu