Spillone delle spiagge

Spillone delle spiagge (nome scientifico Armeria pungens, nome locale Rosula marina)

Specie endemica della Sardegna e della Corsica. Cresce preferibilmente in spiagge e dune della costa o ambienti ad esse connessi, in due sole isole dell’Arcipelago (Maddalena e di Spargi). Fioritura da maggio a giugno.

Pianta perenne, legnosa alla base, alta dai 10 ai 60 cm fusti riccamente fogliosi. Foglie carnose lineari larghe 1-2 mm con 1 nervatura; fiori in fitti capolini sferici, 1-3 cm di diametro, peduncolo senza foglie; infiorescenza circondata da brattee secche e membranose lunga 4-7 mm, fiori 5 meri, corolla rosea . Fiorisce da maggio a novembre. Il nome col quale è conosciuta sia in Gallura (rosa marina) che nell’arcipelago (rosula marina) non deve confondere: niente, infatti, avvicina la pianta alle rose, né le foglie, che sono lineari, piuttosto rigide e appuntite, né i fiori, raggruppati in capolini tondeggianti dall’aspetto serico e di colore rosa.

La specie è rara vivendo in sole due delle nostre isole ed in modo molto localizzato, alla relativa rarità sulle nostre isole, corrisponde un’abbondanza sulle coste galluresi: basta ricordare cala di Trana, presso Punta Sardegna, o le spiagge di Monti Russu sulla costa occidentale in territorio di Aglientu. In passato, era presente in grande quantità a Spargi nelle dune di Cala Corsara a nord della banchina, ma i lavori per il rifacimento della caserma l’avevano quasi completamente eliminata: nell’indifferenza dei committenti i mezzi meccanici passavano dovunque pestando e sconvolgendo quell’equilibrio; oggi sulle dune che faticosamente si stanno ricostituendo, insieme ai grandi cespugli di setosa timelea, alle piccole euforbie, ai gigli e all’elicriso (ma, purtroppo, anche agli invadenti fichi degli ottentotti), l’armeria è tornata ad abbellire quelle sabbie che la saggia decisione del Parco di costruire la passerella pedonale rende, finalmente, sicuri da calpestio e distruzione.