Ilvamaddalena – Porto Torres 1-0

Promozione, 12° giornata

66′ Gena Vuanello

Per la prima volta in questo campionato (e dopo venti partite con almeno un gol al passivo, tredici in questo avvio di stagione, compresa la Coppa Italia, e sette nel finale di quella passata) l’Ilvamaddalena non subisce gol, e così l’unico realizzato, dal rientrante ed incontenibile Vuanello, è sufficiente ad assicurare tre punti fondamentali alla squadra del Presidente Bruno Useli e del mister Nino Catuogno.
Particolare che fa riflettere sulla straordinaria importanza della fase difensiva, ad ogni livello.
Quasi sempre i campionati li vince chi subisce meno gol, e non chi ne fa di più, e l’eccellente cammino della capolista Li Punti, imbattuta e con appena quattro gol al passivo in dodici turni, conferma questo teorema.
La riprova nella strepitosa prova odierna del nostro reparto arretrato, coi quattro uomini che lo compongono veramente impeccabile: formidabili centrali Bellu e Calzolaio, sempre più sorprendente per autorevolezza il baby sedicenne Cardu, impeccabile ed autore dell’assist decisivo Luciano.
Ma piu in generale, contro un Porto Torres reduce da cinque risultati utili consecutivi, ha impressionato favorevolmente l’intera squadra, con un centrocampo molto attento e determinato, ed il solito attacco eccellente, al quale solo la mala sorte (tre legni), anche oggi indesiderata compagna, ha negato un bottino di reti più ampio.
Ancora, in una domenica oltremodo ricca di segnali positivi, la splendida prova di chi è entrato a partita iniziata, assicurando un considerevole apporto.
E veniamo alla partita, che il nostro tecnico ha affrontato col consueto 4 4 2, schierando Ivan Viviani tra i pali, Fabrizio Bellu e Luca Calzolaio centrali di difesa, esterni bassi Gabriele Cardu a destra e Luca Luciano a sinistra, capitan Andrea Arricca in mezzo al campo, laterali a destra Christian Demeglio ed a sinistra Marcos D’Amico, punte Gena Vuanello e Luca De Santis.
Mister Batteta oppone un undici molto agguerrito, che ha nel fantasista Riu e nel sempre temibile bomber Serra gli elementi dai quali guardarsi con massima attenzione.
Leoni Isolani subito aggressivi, e due tiri già nei primi due minuti, con Vuanello e D’Amico, conclusioni da fuori non pericolosissime che comunque scaldano i guanti del portiere Sotgiu.
Il primo vero pericolo arriva al minuto 18, con un angolo battuto da sinistra dal piede di Danieli, sul quale il colpo di testa di Vuanello viene toccato da Sotgiu, che evita il gol mandando il pallone a colpire la traversa, e poi fuori.
Sul successivo angolo, battuto da D’Amico, è Danieli ad avere una grandissima occasione per sbloccare il punteggio, ma il suo colpo di testa termina a lato.
Qualche minuto ed è ancora Vuanello, lanciato sulla sinistra, a concludere con forza da posizione defilata, inventando una parabola che supera il portiere turritano, ma colpisce ancora la traversa.
Capitan Arricca e compagni continuano a mantenere l’iniziativa, ed alla mezz’ora altra grande occasione da gol, con Luca De Santis bravissimo a costruirsi il tiro controllando perfettamente il pallone “a seguire”, ma Sotgiu chiude bene lo specchio e la conclusione del nostro numero sette termina sull’esterno della rete.
Il Porto Torres si fa vedere solo con una gran conclusione da fuori di Nieddu, ben respinta da un attento Viviani, ed il primo tempo va in archivio con uno zero a zero che ci sta strettissimo.
Nella ripresa Catuogno manda in campo la stessa formazione del primo tempo, alla quale apporta le prime modifiche tra il minuto 9 e 12 della ripresa, inserendo Christian Casula per Demeglio e Musibau Oluwalogbon per Danieli, ed entrambi i nuovi entrati forniranno una prova veramente ottima, forse determinante per l’esito finale dell’incontro.
Dopo una grande occasione per Luca De Santis, che colpisce di testa mandando a lato, di poco fuori, un gran cross da sinistra di D’Amico, al minuto 21 arriva la rete che decide l’incontro, al termine di una bellissima azione.
Dal cerchio di centro campo Arricca allarga per D’Amico, che serve a sinistra l’accorrente Luciano, perfetto assist per Vuanello, che entra in area dal vertice sinistro, e lascia partire un diagonale incrociato imparabile, che entra sul palo opposto.
Gran gol, ed enorme sospiro di sollievo in tribuna, ove si iniziava a temere un altro pari beffa.
Il Porto Torres ha una reazione immediata, e sfiora il pari sull’azione successiva, nella sua migliore manovra offensiva del pomeriggio, che porta ad un diagonale velenoso da sinistra di Doro, subentrato a Riu, che si spegne un palmo a lato sul palo alla sinistra di Viviani.
Nell’ultimo quarto d’ora l’arbitraggio di Achenza di Sassari, perfetto per 75 minuti, diventa impreciso: risparmia il secondo giallo al terzino Moravito, reo di un sanzionabilissimo fallo su Vuanello, ed è di manica molto larga nella concessione di tre calci di punizione dal limite ai rossoblu di Batteta, sul secondo dei quali, a dieci dalla fine, è determinante una prodezza difensiva di Bellu, ottimo nell’andare a coprire il palo alla destra di Viviani, respingendo una traiettoria quasi certamente destinata in fondo alla rete.
Si deve soffrire fino al triplice fischio finale, anche perché il gol della sicurezza, a cinque minuti dal termine, sfuma sul terzo legno di giornata, il palo alla destra di Sotgiu centrato da Musibau con un gran tiro di prima dal limite, a conclusione di una ottima trama offensiva corale.
Alla fine si può esultare per un successo sacrosanto, rivolgendo subito il pensiero alla delicata sfida di domenica prossima, a Torralba col lanciatissimo Bonorva, che a Fonni ha colto la quarta vittoria di fila, ed è solo al quarto posto, ad un punto appena dalla zona playoff.
Un’altra grande battaglia, ed una possibile svolta, come l’anno del salto in Eccellenza, con una stupenda serie positiva avviata proprio a Bonorva, ribaltando lo svantaggio iniziale su rigore di Deriu con le reti di Dante Volante e Fabrizio Fiacco.

Mauro Coppadoro – Coppa dei Campioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.