Premessa di Settembre 1943 a La Maddalena

Nel 1993 ho scritto un opuscolo intitolato Settembre ’43, per ricordare gli avvenimenti svoltisi cinquanta anni prima a La Maddalena. In seguito, sullo stesso argomento, son stati pubblicati due libri da Salvatore Sanna (La piazzaforte di latta, nel 1999) e da Gian Carlo Tusceri (La battaglia che non fu mai, nel 2009).
Avrei potuto considerare chiuso l’argomento, invece ritengo che l’impostazione di quel mio lavoro sia ancora oggi valida perché esso si colloca su un piano molto diverso rispetto a quelli citati. Non avendo allora (e non ho oggi) tesi da dimostrare o da contestare, solo avvenimenti da raccontare attraverso i documenti e le relazioni scritte in quei mesi dai protagonisti, ma anche attraverso la voce carica di emozioni dei testimoni maddalenini, che di quegli avvenimenti sono stati di volta in volta spettatori, attori o vittime: sono i ragazzi di allora, le donne, i bambini, il parroco.
Perciò oggi ripropongo quel lavoro con le dovute correzioni, con delle indispensabili integrazioni, di cose che allora non sapevo o alle quali non avevo dato la necessaria importanza, e con alcune testimonianze che ho acquisito nel frattempo.
Lo dedico ai bambini nati nel 1943 lontano dalla loro isola perché così era stato deciso, e non dalle loro mamme.

Giovanna Sotgiu – Co.Ri.S.Ma

 

  1. Premessa di Settembre 1943 a La Maddalena
  2. I maddalenini
  3. I tedeschi
  4. Gli italiani
  5. Prospetto illustrativo delle batterie dell’estuario all’8 settembre 1943
  6. Il 1943, l’anno della fame e della paura 
  7. 9 settembre 1943
  8. 10 settembre 1943
  9. 11 settembre 1943
  10. 12 settembre 1943
  11. 13 settembre 1943
  12. 14 settembre 1943
  13. 15 settembre 1943
  14. 17 settembre 1943
  15. Elenco dei caduti dal 9 al 13 settembre 1943