Correva l’anno 1979

21 febbraio

Gravissimi danni alla città della Gallura, (La Maddalena compresa) a causa di un forte nubifragio. Ad Olbia in particolare, si conteranno danni per svariati milioni di lire.

24 marzo
Rubano uno scuolabus e lo sfasciano alla fine di una folle corsa nella notte. Arrestati a La Maddalena due militari americani al termine del raid cui hanno partecipato anche altri quattro complici rimasti sconosciuti.

25 marzo

Maddalena – Castelsardo 2-1
Maddalena: Mureddu  V., Demarzo T., Derosas, T. Acciaro I, Pedroni, Arrica I, Gisellu, Mario Murri, Sandro Acciaro, Varsi, Casanova. All. Nino Catuogno
Castelsardo: Salvatore Palmas, Franco Lorenzoni, Aristide Bianco (Mauro Pinna), Giovanni Vigliaroni, Luigi Bajslak, Lorenzo Dessole, Salvatore Oggiano, Antonello Capula, Federico Farris, Jonny Mallao, Luigi Pinna. All. Salvatore Lupino
Reti: 20′ Antonello Capula, 24′ Casanova, 83′ (r) Varsi.

3 aprile

Il Corriere della Sera, a seguito del grave incidente alla centrale atomica americana di Harrisburg in Pennsylvania, pubblica in prima pagina la “Mappa italiana della paura atomica”. Viene indicata anche La Maddalena come impianto militare noto”.

3 giugno

Elezioni politiche nell’isola: perdono voti i grandi partiti e aumentano sensibilmente i minori.

10 giugno

Elezioni per il Parlamento europeo: i sardi eletti sono Giosué Ligios, DC, e Umberto Cardia, PCI.

12 giugno

Incredibile ma vero, a due miglia dalla baia di Tizzano, scoppiò un incidente tra i corallieri di Bonifacio e l’equipaggio della motovedetta “La Jonquille” della gendarmeria marittima di Tolone. Un incidente che inizialmente potrebbe essere descritto come “ridicolo”.

19 luglio

Armando Corona è eletto presidente del Consiglio regionale.

20 luglio

Il cargo greco Klearchos che trasportava un carico di sostanze tossiche, dopo un lungo incendio, iniziato il 14 luglio, sul quale intervennero senza successo anche mezzi della base americana di La Maddalena, viene lasciata affondare nel canale tra Tavolara e Molara. Negli anni seguenti parte del carico inquinante fu recuperata.

8 agosto

La Maddalena è terra del debutto della rappresentazione teatrale “La notte delle danze” del gruppo Akròama; Il Teatro laboratorio Akròama di Cagliari ha rischiato grosso a La Maddalena per aver voluto scuotere a tutti i costi il pacifico tran-tran della Piazza Rossa con un’animazione di un quarto d’ora dove aneliti di libertà e violenza di potere si urtavano scenicamente con notevole crudezza proprio al centro del salotto “maddalenino”. La bravura dei ragazzi di Cagliari è stata comunque premiata e alle 22,30 il pubblico delle grandi occasioni è giunto in processione per seguire “La notte delle danze”: un’opera diretta da Lelio Lecis, che ha fornito una serie di suggestive immagini a quanti hanno ritenuto di dover come minimo approfondire la conoscenza di un gruppo teatrale che, abbandonati gli schemi tradizionali, si avvicina ormai con sicurezza e forza espressiva alla scuola famosa del “Living Theatre”.

27 agosto

Un sequestro che aveva fatto scalpore, anche perché ad esserne vittima era stata una coppia di celebri cantanti che aveva fatto di tutto per inserirsi appieno nella realtà sarda e gallurese, vale a dire Fabrizio De André e Dori Ghezzi- Vennero rilasciati dai loro sequestratori, dopo 118 giorni. Un ruolo importante nelle trattative per il rilascio lo ebbero Giulio Carta, facoltoso commerciante di Orune e il prete maddalenino Salvatore Vico (nato a La Maddalena il 23 gennaio 1932). In quello stesso luogo “Faber” e famiglia sarebbero poi tornati a vivere una volta rimessi in libertà, fino alla morte del celebre cantautore, nel 2000, dimostrando tutto l’amore per una terra che ora li considera in tutto e per tutto sardi adottivi. Fabrizio avrebbe poi dedicato alla Sardegna un intero disco omonimo, con un pellerossa a cavallo in copertina, e in particolare nella canzone “Hotel Supramonte” avrebbe successivamente rievocato i giorni del rapimento.

19 settembre

Fiducia alla giunta DC presieduta da Mario Puddu, nel pieno della più lunga crisi regionale.

3 ottobre

Fiducia alla giunta di centro-sinistra presieduta dal socialdemocratico Alessandro Ghinami.

26 ottobre

DC, PSI, PRI e PSDI votano in Consiglio regionale un ordine del giorno unitario per il rilancio dell’autonomia e la soluzione della questione sarda.

16 novembre

Il Consiglio regionale vota un ordine del giorno contro l’installazione dei missili nucleari NATO nell’isola.

9 dicembre

Polisportiva Maddalena – Castelsardo 2-3
Maddalena: Giovanni Giannotti (52′ Domenico Nicolai), Antonuccio Pedroni, Tonino Demarzo, Claudio Acciaro, Paolo Arrica, Nino Catuogno (67′ Claudio Casanova), Gianni Picotti, Antonello Murri, Sandro Acciaro, Stefano Derosas, Tore Varsi. All. Menotti Casali.
Castelsardo: Carluccio Pattarino, Mario Satta, Luigi Pinna, Salvatore Oggiano (21′ Gavino Andolfi), Giovanni Vigliaroni, Luigi Bajslak, Rossano Sotgia, Alberto Bonanomi, Antonello Capula, Salvatore Dettori, Pier Luigi Toniutto. All. Alì Fogli.
Reti: Pier Luigi Toniutto, Rossano Sotgia, Pier Luigi Toniutto, Sandro Acciaro, Cattuogno.