Curiosità dialettali

Come si dice in maddalenino: Dammi un sorso di acqua fresca?

È vero che si può dire in varii modi:
Dammi parpèna d’acqua frisca.
Dammi un pocaréddhu d’acqua frisca.

La domanda però è precisa: Come si dice un sorso?
Dammi un buccéddhu d’acqua frisca, oppure dammi una gulàta d’acqua frisca.

La voce “buccéddhu” ha anche il significato di gota: Chi bèddhi buccéddhi chi g’ha quista zitéddha!

Come si dice: Sto risciacquando la pentola.
Sògu risgintèndi a pignatta. Il verbo risgintà significa sciacquare, risciacquare.

Come si dice: Devo comprare il lucido per lucidare le scarpe.
Agghju a accattà u lustru (o ” u cròmu”) pè allustrà i scarpi.
Il lucido si chiamava “u lustru” o ” u cròmu“.

Come si dice: Apri il primo cassetto del comò e guarda se ci sono le forcine per i capelli!
Apri a primma càntra du cantarànu (o “du cummò”) e guarda si ghi sò i farretti!

Come si dice: Sono andato a zappare l’orto e ho dimenticato di chiudere bene il cancello rustico.
Sogu andatu a zappà l’òrtu e mi sogu sminticatu di chjudì bè u catru.

Come si dice: vado a pescare con la lampara perché stasera c’è il mare placido.
Vagu a lumà parchì stasera gh’è bunaccia cagghjata.

Ma è monda difficili d’amparà quistu isulanu?

Francesco Pusole

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.