Parte anche Chevillard. Strascichi e veleni

Solo dopo che Chevillard aderì finalmente all’ordine di recarsi a Cagliari le cose si normalizzarono, e si ritornò ai vecchi

Leggi il seguito

Arriva il viceré Balbiano. Il piano di casa Millelire

La prima notizia dell’arrivo all’isola del viceré ci viene da una lettera scritta da Chevillard il 13 maggio al guardia

Leggi il seguito

La ribellione di Chevillard, dei maddalenini e del gruppo tempiese Spano-Azara

Quando il nizzardo Marliè de Chevillard, nuovo comandante della ridottissima squadra del cosiddetto Armamento leggero di stanza nell’arcipelago, chiamò i

Leggi il seguito

La diversità dei maddalenini

Alla Maddalena la situazione era quanto di più estraneo potesse esserci alle sollecitazioni cagliaritane. I maddalenini in quel tempo vivevano

Leggi il seguito

La “emozione popolare” del 28 aprile. Dalle cinque domande allo scommiato.

“Tirilì, tirilì, crepino i sardi, i piemontesi restiamo qui; tirili, tirilà, crepino i sardi, i piemontesi restiamo qua“. Non cantavano

Leggi il seguito

14 ottobre 1767 – 23 febbraio 1793: due date fondamentali della moderna identità maddalenina

Articolo di Salvatore Sanna L’occasione di dovervi parlare dell’evento fondativo della nostra comunità isolana di 250 anni or sono, proprio il

Leggi il seguito

I piani di fortificazione prima e dopo l’occupazione delle isole

Il sistema di difesa costiera trovato dai Savoia nella Sardegna, scambiata con la Sicilia nell’agosto 1720, risultò da subito particolarmente

Leggi il seguito

Cenni biografici di Tomaso Zonza

Sino ad ora la data di nascita di Tomaso Zonza era desunta, come per tutti i suoi coetanei nati nelle isole

Leggi il seguito

Il 14 ottobre 1767

Il giorno di mercoledì 14 inizia con la preoccupante notizia di presenza nelle isole di legni e anche truppa genovesi.

Leggi il seguito

La preparazione della partenza

Da un secolo pastori della Corsica “sottana” o “pumontinca” si erano insediati alla spicciolata nelle due isole maggiori, Maddalena e

Leggi il seguito