Ilvamaddalena – Calangianus 3-0

42′ Gabriele Bazzoni, 59′ Gena Vuanello, 73′ Nicoló Pisano

Tre, il numero perfetto.
Tre gol, tre punti in classifica, e tre punti guadagnati sul Thiesi, grazie ad una strepitosa Lanteri, che sbanca il campo dei neroverdi.
La squadra di Mister Acciaro ritrova così, dopo appena una settimana, la vetta della classifica, con due punti di margine sui rivali di Mister Rassu.
Dopo il mezzo passo falso interno con la Macomerese, era indispensabile tornare alla vittoria al Pietro Secci, che ora è l’unico campo imbattuto del girone, e la missione è stata compiuta senza particolare sofferenza, nonostante una formazione rimaneggiata per le condizioni non ottimali degli under Cardu e Dhia Rajhi.
Il tecnico Isolano ha scelto un undici iniziale con Matteo Esposito in porta, Julian Scigliano e Ciprian Dombrovoschi centrali di difesa, esterni bassi Fabrizio Bellu a destra e Gabriele Lobrano a sinistra, in mezzo al campo Gallo, Chiappetta e Riccardo Pirina, davanti Gena Vuanello, Sergio Valenti e Bazzoni.
Dall’altra parte Mister Rusani ha solo sedici uomini in distinta, due dei quali sono gli infortunati ex Andrea Arricca e Luca Luciano, e schiera Mariani, Patta, Ricciu, Piras, Torresi, Gori, Secci, Vispo, Inzaina, Gargiulo, Azara.
Avvio di gara coi padroni di casa che premono subito sull’acceleratore, e per tre volte nei primi dieci minuti il bravo portiere Mariani deve opporsi a tentativi ravvicinati di Valenti.
Ancora Valenti, alla mezz’ora, con un colpo di testa angolatissimo su cross da destra di Chiappetta, ed in questa occasione Mariani si supera.
Il Calangianus mette in mostra alcune eleganti giocate di Gargiulo, ma l’unico pericolo per la porta isolana arriva su uno scivolone in area di Scigliano, che consente agli avversari una conclusione murata da Dombrovoschi.
A tre minuti dall’intervallo il gol del vantaggio biancoceleste.
Gallo conquista palla a metà campo e trova con un perfetto lancio Bazzoni, che resiste col fisico al tentativo del difensore ospite di ostacolarlo, e con una puntata di destro supera Mariani.
Prima della fine del tempo, secondo giallo a Bellu, e quindi l’intero secondo tempo da giocare in inferiorità numerica, come era già accaduto già in trasferta contro Stintino e Bonorva.
In avvio di ripresa, subito in campo Nicoló Pisano per Pirina e Luigi Vitiello per Bazzoni.
Entrambi saranno protagonisti di una eccellente seconda frazione di gara.
Ancora una volta, come a Bonorva, mister Acciaro non rinuncia alle tre punte, nemmeno con dieci uomini in campo.
I giallorossi cercano di spingere in avanti, per sfruttare l’uomo in più, ma l’unico parata di Esposito, in questa fase, arriva su un retropassaggio di petto un po’ rischioso di Dombrovoschi.
Al minuto 59′ arriva il raddoppio, e lo segna Vuanello con una bomba di sinistro da venticinque metri, dopo una iniziativa personale dalla fascia destra.
Reagisce il Calangianus e prova a riaprire la partita, ma è molto bravo Esposito, su una conclusione ravvicinata di un attaccante ospite.
Intanto entra in campo Lucas Danieli Vaz per Vuanello, ed al minuto 73′ il terzo gol, che chiude definitivamente la partita.
Ottima verticalizzazione di Valenti per Pisano, che sull’uscita del portiere lo supera con una precisa conclusione dal vertice destro dell’area piccola.
C’è ancora tempo per gli ingressi in campo di Musibau Oluwalogbon per Valenti e De Luca per Gallo, ed al triplice fischio finale di Puddu grande entusiasmo in campo e in tribuna per il nuovo sorpasso in vetta alla classifica.

Mauro Coppadoro